Cultura
Partecipa
  • food_pane.jpg
  • vigezzo_spazzacamini.jpg
  • anza_folklore.jpg
  • anzasca_milizia2.jpg
  • torchio.jpg
  • museo_montagna.jpg
Il Rosa

Giornale di Macugnaga e della Valle Anzasca

Dal 1962 “Il Rosa” è il giornale di Macugnaga e della Valle Anzasca, mezzo di comunicazione che ha permesso di costruire (e in cui si riconosce) l’identità territoriale di una valle alpina.

Segale

Questo nobile cereale, conosciuto almeno dall'età del bronzo nei paesi dell'Europa centro-settentrionale, era diffusamente coltivato a scopo alimentare, anche nelle nostre valli, come testimoniano i numerosi mulini dislocati lungo i corsi d'acqua e i forni presenti nelle frazioni dei vecchi centri abitati.

Il Genepy

Questa una delle numerose "ricette" per preparare un'ottimo Genepy

Ingredienti:
- 20 piantine di artemisia glacialis (fiore e gambo)
- 1 litro di alcool
- 1 litro di acqua bollita
- 400 grammi di zucchero

Gnocchi all'Ossolana

Dosi per 6/8 persone: Farina di Frumento 300 gr., Farina di  Castagne 150 gr., Patate 1 Kg., Zucca Gialla 60 gr., un ciuffetto di Salvia, Tuorli d’uovo n. 2, Pane Grattugiato 150 gr., Formaggio di Malga, Burro, Sale, Pepe, Noce Moscata 

Bognanco

Dai ricordi della signora Teresa Giordana, classe 1888, nei racconti fattomi negli anni ‘70. Ogni tanto la signora Teresa veniva a farmi visita all'albergo Edelweiss, visto che abitava a sei metri di distanza e facevamo quattro chiacchiere da buoni vicini parlando del più e del meno. Era molto colpita dal menù in vista in sala ristorante; quella lettura era per lei meravigliosa perché la riportava al passato, quando era povera. Cercherò di illustrare il suo racconto in questa memoria: “quando eravamo ragazzini, non potevamo avere tutto questo ben di Dìo: antipasto, primo, secondo, verdure, dolci.

Dolce di castagne e nocciole

Ingredienti: 450 gr. di castagne; 100 gr. di burro; 100 gr. di nocciole; 200 gr. di zucchero; 4 uova; 1 limone non trattato; un pizzico di sale; 30 gr. di zucchero a velo vanigliato.

sbucciare le castagne e cuocerle coperte d’acqua per circa 1 ora. Spellarle ancora calde e ridurle a consistenza cremosa utilizzando il passaverdura.
Fondere il burro e lasciarlo raffreddare. Tritare le nocciole e incorporarle alle castagne. Separare i tuorli e unirli allo zucchero, al burro freddo e alla scorza del limone grattuggiata.
Montare gli albumi con una punta di sale e incorporarli al composto. Versare tutto il contenuto in una tortiera a bordi alti.
Infornare a 180°C per circa 45 minuti. Lasciare raffreddare e coprire con lo zucchero a velo.

Zuppa Walser

Preparare un brodo di carne con verdure (sedano, carota, cipolla), tostare il pane nero in forno, a parte far brasare la cipolla bionda in forno con un noce di burro e mezzo bicchiere di vino bianco per circa due ore a fiamma bassa. prendere una pirofila adagiarvi  il pane tostato, la cipolla brasata e finire con del formaggio ossolano cubettato, passare in forno a 200° fino a completa gratinatura.

Risotto al Bettelmatt

...irrorato di Prünent

Ingredienti per 4 persone:
400 g di riso; 200 g di Bettelmatt; 60 g di burro; 2 bicchieri di vino Prünent (è un vino ossolano); brodo di carne; cipolla; sale e pepe.
Tritate finemente la cipolla e metterla a rosolare in una casseruola con il burro; appena preso colore aggiungere il riso e lasciate tostare; bagnate poi con il vino, ed appena evapora continuare la cottura col brodo, insaporendo con sale. Aggiungete quindi il formaggio Bettelmatt, amalgamando bene ed infine servire ben caldo.

Per approfondire: bettelmatt.net

Fonduta di Bettelmatt

Ingredienti per 4-6 persone: 500 g di Bettelmatt; 3 dl di latte; 5 tuorli d'uovo; 50 g di burro; 1 spicchio d'aglio; sale; pepe.
Tagliare il formaggio a dadolini. In una terracotta sciogliere il burro ed unirvi lo spicchio d'aglio intero, da togliersi a fine cottura. Unire il formaggio e, a mano a mano che esso si scioglie, aggiungere ogni volta un poco di latte ed un tuorlo, amalgamando il composto con estrema cura tra un'aggiunta e l'altra. Salare e pepare a piacere. Quando il composto sarà cremoso ed omogeneo, servirlo caldissimo con bocconcini di pane.

 

Per approfondire: bettelmatt.net

Ricetta Walser
Che l'economia montana fosse legata a doppio filo soprattutto con l'allevamento, con il bianco dei latte, lo dimostra anche la gastronomia tipica che nell'alta valle è prettamente Walser (più in basso é diversa, risente di altre suggestioni). Uno dei piatti più noti, e anche del più originali in senso assoluto, è la "Torta delle Vacche". Un dolce realizzato con il colostro, cioé con il primo latte destinato allo svezzamento del vitellino; una sostanza unica, ricca di sostanze, gustosissima. Della ricetta ne esiste anche una versione "edulcorata", crediamo per la difficoltà di reperire il prezioso liquido, nonché leggermente arricchita per i gusti moderni.

Il pane di Sasseglio

Da Sasseglio a Coimo, dal grano al pane

Il delizioso nucleo abitativo di Sasseglio, adagiato ad occidente di Druogno, è caratterizzato da un impianto rurale e si sviluppa  intorno ad un bel mulino. Questo è una delle poche strutture comunitarie rimaste in Valle Vigezzo. Un tempo, vari paesi erano dotati di mulini, solitamente di proprietà privata, ma utilizzati a pagamento dalla comunità. 

operatori turistici

Con oltre 140.000 visite annue ossola.com è dal 1997 il portale turistico numero uno delle valli dell'Ossola. Se sei interessato ad avere visibilità su questo portale contattarci ora! 

Eventi Valli dell'Ossola