Storia
Partecipa
Casa Walser

La vicenda delle alpi italiane è caratterizzata da lunghi secoli in cui esse sono vissute ai margini della storia dell’epoca antica, erano sostanzialmente solo una zona di confine fra terre e popolazioni differenti. Anche nell’epoca romana non venivano sfruttate economicamente, l’agricoltura era solo orticulturale, molti fondovalle erano paludosi e insalubri, come si è valutato potesse essere la bassa Valle Ossola.

Autani in Valle antrona

Le “Autani” sono due processioni che si svolgono il mese di luglio in Valle Antrona. La più nota è quella “dei sette fratelli” e parte da Montescheno; la seconda, che si tiene la domenica più vicina al 25 luglio, festa di S. Giacomo, è detta appunto di S. Giacomo e prende il via da Seppiana. Le origini delle “Autani” (il termine dovrebbe derivare da una contaminazione dialettale di “litanie”), vanno ricercate nelle esigenze delle comunità montane di esorcizzare le malattie del bestiame o le calamità naturali.

Pane ossolano

Di frumento, di grano saraceno, di miglio, di mistura, di segale o scaià, il pane è da sempre uno degli alimenti base della cucina ossolana. Semplice, nutriente, sostanzioso, è stato una delle principali fonti di sostentamento delle popolazioni che nei secoli hanno abitato le nostre montagne.