Valle Antrona
Partecipa
  • antrona_inverno.jpg
  • food_polenta.jpg
  • antrona_cheggio.jpg

La gita ha inizio al Bacino di Campiccioli che raggiungiamo in auto percorrendo un tratto stradale piuttosto ostico che si stacca
dal Lago di Antrona.
Siccome decidiamo di effettuare l'anello in senso orario, percorriamo inizialmente la sponda orientale del lago, camminando su quello che rimane della decauville che serviva per il trasporto materiale alla teleferica che saliva alla diga del Cingino.

Proseguiamo su bel sentiero che lungamente costeggia la sponda orografica sinistra del torrente Troncone in uno scenario di rara bellezza, fino a raggiungere l'Alpe Lombraoro, siamo alla testata della valle chiusa da un suggestivo anfiteatro, in lontananza di fronte a noi si staglia una imponente cascata che non passa di certo inosservata, a questo punto seguiamo l'indicazione Cingino che ci invita a salire sul versante posizionato alla nostra destra.
Ora le pendenze diventano sostenute, il senti ero serpeggia tra i larici secolari per poi sbucare all'Alpe Saler, offrendoci la possibilità di riprendere fiato, proseguendo l'ascesa sfi oriamo l'Alpe Cingino e finalmente raggiungiamo la casa dei guardiani della diga del Cingino (2250 m).

made with love from Joomla.it

operatori turistici

Con oltre 140.000 visite annue ossola.com è dal 1997 il portale turistico numero uno delle valli dell'Ossola. Se sei interessato ad avere visibilità su questo portale contattarci ora!