Vini

Il Prunent

prunent Il "Prunent" il piu antico vitigno ossolano
Sembra una favoletta, ma è un dato storico accertato dallo studioso locale don Tullio Bertamini: l'Ossola produceva consistenti quantità di vino esportandone anche in Svizzera e la tradizione vitivinicola risale addirittura al medioevo. A partire dal 1990 la Comunità Montana Valle Ossola, in collaborazione con l'Università Cattolica di Piacenza, l'Istituto Sperimentale per la Viticoltura di Asti e più recentemente con il Centro Vite del C.N.R. di Torino, avvalendosi anche della consulenza del tecnico dell'Associazione Produttori Agricoli Ossolani, Maria Rosa Negri, ha avviato programmi di recupero di questa tradizione attraverso l'impianto di vigneti sperimentali nei dintorni di Domodossola.
Leggi tutto...

Storia dei vini ossolani

Vite Prunent, Cà d’Matè, Ossolanum Tarlap, Balòss, Cà d’Susana.

Inizialmente il vino in Ossola fu importato e presto si cercò di produrlo sul posto a minor prezzo grazie anche alla grande adattabilità della vite ai climi più diversi.
In seguito ad un periodo di netto miglioramento del clima verificatosi a partire dal I millennio a. C. e che raggiunse l’optimum verso il 300 circa a.C., si presentarono le condizioni ideali perché alcuni vitigni, già acclimatati sulle rive del lago Maggiore, cominciassero ad essere piantati anche nelle valli più a Nord grazie alle vie d’acqua rappresentate dai fiumi Ticino e Toce.
Leggi tutto...